L'Acciaio Inossidabile

L'Acciaio Inossidabile: Ieri ed Oggi

Amico fidato di cuochi e casalinghe, ma non solo, l'acciaio inossidabile non è che una lega a base di ferro che riunisce in sé le proprietà meccaniche degli acciai ed una spiccatissima resistenza alla corrosione.
Questa peculiare caratteristica di resistenza è dovuta ad alcuni degli elementi di cui è composta la lega, tra cui, per importanza, spicca il cromo. Il cromo, appunto, funge da protezione grazie all'azione di uno strato invisibile di ossidi, i quali, formando uno strato invisibile sulla superficie dell'acciaio, lo rendono immune agli attacchi degli agenti chimi esterni.

L'acciaio inossidabile è meglio conosciuto con il nome di acciaio inox, che deriva dal francese 'inoxydable'; ciononostante, il padre dell'acciaio inox fu uno studioso inglese di nome Harry Brearly. Costui, nel 1913, nel corso di una sperimentazione sui tipi di acciai più adatti per le canne delle armi da fuoco, scoprì che uno dei campioni di acciaio, contenente il 13% di cromo ed il 0.25% di carbonio, non arrugginiva quando esposto all'atmosfera.

La spiegazione arrivò poco dopo, quando si scoprì che la resistenza dell'acciaio in questione era dovuta alla passivazione (fenomeno chimico che impedisce o inibisce la corrosione) del cromo. L'acciaio inossidabile ebbe subito enorme successo ed il vero boom degli acciai inox si ebbe attorno agli anni '40, quando i progressi nel campo della metallurgia permisero di sviluppare nuove leghe inossidabili adatte alla più diverse applicazioni.
Anche oggi però, continuano a farsi miglioramenti e perfezionamenti di queste leghe, così che, ai nostri giorni, l'acciaio inossidabile non è solo quello presente nelle nostre cucine, bensì viene anche utilizzato nei più disparati settori industriali, dal petrolchimico, al minerario, fino al nucleare, all'energetico e, naturalmente, all'alimentare.
La resistenza alla corrosione e all'usura del tempo dell'acciaio inox sono leggendarie e tali doti ne spiegano l'enorme successo. Oramai in tutte le cucine vi sono pentole in acciaio inossidabile o rubinetti o lavelli e lo stesso può dirsi per il bagno dove non mancano miscelatori in questo materiale resistente e brillante.
L'impiego dell'acciaio non si limita peraltro alla rubinetteria e agli accessori, dal momento che la sua lucentezza e la semplicità nella pulizia ne fanno un materiale dal largo utilizzo nell'arredamento degli ambienti più moderni. Che si tratti di scale interne ed esterne, scrivanie, vasi, portaombrelli, infissi, pensiline o scaffali l'acciaio inossidabile va di gran moda.

Offerte Hotel